PRODUZIONE

I vigneti autoctoni di Cortese e Barbera sono impiantati in terreni calcarei e argillosi. Hanno una densità media di circa 4.500 piante per ettaro e un’età che varia dai 9 ai 70 anni.

Da quelli più antichi vengono ricavati i nostri vini bianchi piemontesi biodinamici: il Gavi DOCG Riserva e il Gavi DOCG Pisé. I vigneti coltivati a Barbera si estendono in una zona esposta a pieno sud che gode di un ottimo drenaggio. Per l’impianto è stata realizzata una selezione massale: abbiamo tagliato e innestato migliaia di tralci, scegliendo una a una le migliori piante di antichi vigneti della zona.

L’uva, quando raggiunge la giusta maturazione, viene raccolta manualmente: i grappoli, giunti alla cantina ancora intatti, vengono posti sul nastro trasportatore e selezionati, cosicché solo quelli migliori giungano alle presse pneumatiche.

Dopo la spremitura soffice, che evita azioni meccaniche energiche, inutili e negative sull’acino, il mosto ottenuto viene immesso nelle vasche di acciaio inox. L’uso di questo materiale permette di evitare alterazioni microbiologiche che potrebbero compromettere la qualità del vino.

Inizia poi la fermentazione che si protrae per 20/25 giorni, a seconda delle annate, a una temperatura controllata di 17 gradi. Dopo la sfecciatura e il travaso, il vino rimane sui propri lieviti naturali per un periodo di tempo che varia a seconda della tipologia, per poi essere imbottigliato.

L’uva Barbera, che dà origine ai nostri vini rossi piemontesi biodinamici Piemonte DOC Barbera e Piemonte DOC Barbrea Largé, subisce un diverso tipo di fermentazione detta a “cappello emerso”, durante la quale il mosto resta a contatto con le bucce, assorbendone i profumi e il colore per circa 10 giorni. Quotidianamente si effettua il “rimontaggio”, che consiste nel rimescolare il mosto con le bucce.

Segue la fermentazione malolattica e, dopo i travasi necessari alla limpidezza del prodotto, il vino viene affinato in vasche di acciaio inox a temperatura controllata dove permane fino al momento dell’imbottigliamento. Per conservare il più possibile il carattere di autenticità dei nostri vini biodinamici, tutto il processo produttivo è mirato a un uso limitato dei prodotti enologici, possibile anche grazie alle innovative tecnologie di cui è dotata la nostra cantina.

L’ecosistema del vigneto Pisé

Nel vigneto de La Cascinetta, le viti hanno tutte oltre 20 anni.
La disposizione delle piante è quella ideale, sud-sud/ovest per una completa e costante maturazione delle uve. Il terreno è sciolto, franco, sabbioso, dal caratteristico colore chiaro. È ben drenato e inerbito dalla primavera sino alla fine dell’estate.