Per una riflessione critica sul paesaggio

Il 22 giugno 2013 è nata Fondazione La Raia – arte cultura territorio, voluta da Giorgio Rossi Cairo e dall'art dealer Irene Crocco, diretta dal gennaio 2017 da Ilaria Bonacossa. Il comitato scientifico è composto da Flavio Albanese, Marco Galateri di Genola, Vicente Todolì, Stefano Baia Curioni e James Bradburne.

La Fondazione,  insignita della menzione speciale “Fondazione d’impresa” del premio Cultura + Impresa, si pone l’obiettivo, a livello nazionale, di promuovere una riflessione critica sul paesaggio, attraverso contributi che riguardano più campi di indagine.

Artisti, filosofi, paesaggisti, fotografi e architetti sono invitati a vivere e sperimentare i diversi elementi del paesaggio, attraverso interventi e opere d’arte che creino occasioni di nuova conoscenza e nuove identità. Il primo atto della Fondazione è stato il progetto Nel Paesaggio - ideato da Irene Crocco e curato da Matilde Marzotto Caotorta - che ha definito le linee di indagine della Fondazione. 

Remo Salvadori è stato il primo invitato a posare il suo sguardo di artista su questo territorio. Ne sono scaturite tre opere permanenti: Nel momento, installazione verticale di sedici elementi in stagno posizionata sulla facciata sud della casa padronale, Continuo infinito presente, un anello senza inizio né fine in cavi di acciaio realizzato il giorno dell’inaugurazione, e Il sabato piantare il cipresso…, il quarto giardino di Salvadori, in marmo, acqua ed essenze, lungo il sentiero che collega la cantina a
Locanda La Raia.

A settembre 2014 è stata inaugurata  OUSSSER, un’altra opera permanente (un dipinto murale in smalto) realizzata dall’artista coreana Koo Jeong A. a Borgo Merlassino, all’interno della tenuta. 

Nel 2015 la Fondazione ha collaborato anche con l’artista tedesco Michael Beutler, sostenendo un suo lavoro per Biennale di Venezia 2017 e installando all'interno della tenuta Bales 2014/2017, sei rotoballe in plastica colorata visibili per chi percorre la strada del Gavi nei pressi di Locanda La Raia.

Nel 2018 è stata inaugurata Palazzo delle Api, l’opera site specific realizzata in pietra di Luserna, di Adrien Missika. 

Nel maggio 2019, insieme al Polo Museale del Piemonte e al Forte di Gavi, Fondazione La Raia ha promosso e organizzato la mostra Il Corsaro Nero e la vendetta del Gavi di Francesco Jodice. L'artista per un anno ha fotografato architetture, paesaggi, monumenti e cantine, indagando gli aneddoti vernacolari e i personaggi che hanno segnato la storia del Gavi e di Novi Ligure. Un altro importante passo lungo un percorso che ha come obiettivo la conoscenza del paesaggio nella sua complessità, grazie alla capacità degli artisti di aprire nuove visioni e domande.

La Raia continua ad essere la sede di incontri dedicati al tema del paesaggio che concorrono a costruire una nuova percezione del territorio che viviamo e agiamo.

La missione

Fondazione La Raia - arte cultura territorio nasce con l’obiettivo di promuovere in Italia e all’estero una riflessione critica sul paesaggio, attraverso contributi che riguardano più campi di indagine.

Gli artisti e le opere

Dal 2013 a oggi i contributi di artisti, provenienti dall’Italia e dall’estero, hanno arricchito il territorio del Gavi favorendo una riflessione critica sul paesaggio e sulla natura.

Gli eventi

Fondazione La Raia, nel corso degli anni, si è fatta promotrice di numerosi eventi e dibattiti pubblici: uno spunto di riflessione su cultura, paesaggio e territorio attraverso diverse discipline artistiche.

Le pubblicazioni

Il lavoro di questi anni ha permesso a Fondazione di farsi promotrice della divulgazione di pubblicazioni relative al paesaggio, alla cultura e alla biodiversità.